Come prevenire ed eliminare le macchie solari sulla pelle

Come prevenire ed eliminare le macchie solari sulla pelle

L’estate può lasciare qualche spiacevole ricordo sulla nostra pelle. In gergo tecnico si chiama «melasma», ma siamo abituati a chiamarle macchie solari: si trovano soprattutto su viso, décolleté e dorso delle mani e sono un problema estetico che molte donne, ma non solo loro, vorrebbero eliminare.

In Italia, secondo gli ultimi dati resi noti dal Congresso della Società Italiana di Medicina Estetica (SIME), sono circa sei milioni le persone con macchie più o meno evidenti.

Le macchie sono il risultato di un’iperpigmentazione della pelle: i melanociti, le cellule dell’epidermide deputate alla produzione della melanina, producono cioè una quantità eccessiva di pigmento dando origine alle ipercromie, cioè alle antiestetiche macchie. E l’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti non fa altro che stimolare la produzione di melanina.

Ecco perché prima di esporsi al sole può essere utile sottoporsi ad una visita di medicina estetica con un check up cutaneo.

Un attento studio e valutazione della cute consentirà di indicare una cosmetica adeguata ed eventuali trattamenti medici per prevenire o schiarire le macchie solari. Il primo passo è capire com’è la macchia e che cosa l’ha provocata, attraverso una diagnosi approfondita. Si usano test con luce di Wood per valutare lo stato della pelle e decidere poi in base al tipo di macchia i trattamenti più adatti che vanno dal laser all’applicazione di creme schiarenti e filtri solari.

Ma l’azione più importante resta la prevenzione.

Bisogna imparare come difendersi dai danni del sole, come proteggersi senza nascondersi e come aumentare le difese della propria pelle a seconda del fototipo e dello stato del film idrolipidico. Il primo accorgimento fondamentale per prevenire macchie solari o evitare che peggiorino, è ricorrere a creme solari con un elevato fattore di protezione (il cosiddetto Spf, Solar protect factor) su un ampio spettro di radiazioni Uv (Uva e Uvb). Altrettanto importante è usare i prodotti solari in modo corretto, applicando il giusto quantitativo più volte nella giornata nonché evitare di esporsi nelle ore più calde e per un periodo di tempo troppo prolungato. Infine, è molto importante usare la protezione solare ogni giorno dell’anno, non solo in estate.

Anche un’alimentazione ricca di antiossidanti può aiutare nella prevenzione delle macchie della pelle.

Assumere integratori a base di antiossidanti (Betacarotene, vitamina C, vitamina E), che contrastano la presenza di radicali liberi, riducono gli effetti dannosi dei raggi solari sulla pelle. Inoltre se si assumono farmaci fotosensibilizzanti (per esempio alcuni antibiotici, antidepressivi, antinfiammatori, ecc.), conviene non esporre la pelle al sole. È bene evitare anche di usare profumi e deodoranti contenenti alcol quando si vuole prendere la tintarella, perché possono favorire lo sviluppo di macchie.

La medicina estetica può svolgere, dunque, un ruolo di medicina preventiva nei confronti di patologie, quali melanoma, che negli ultimi anni sta avendo una crescita esponenziale.

E dal momento che il melanoma altro non è che un tumore che ha origine dalle cellule deputate alla produzione della melanina, pigmento responsabile dell’abbronzatura ma anche delle macchie solari, una corretta esposizione al sole con adeguati fattori di protezione gioca un ruolo molto importante nella prevenzione dei tumori della pelle.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *